5.25.2009

Ultimo post (per ora)

Per ora il Journal_Project si conclude qui. Userò questo spazio pubblico per aggiornamenti su eventuali sviluppi del progetto.
°°°
Grazie a tutte le amiche reali e virtuali che hanno seguito questo lavoro e che mi hanno sostenuto con la loro presenza.
°°°
Da questo momento chi fosse interessato a seguire il mio lavoro
può visitare il mio "vero" blog: veganormal.blogspot.com

5.24.2009

che fare di tutti questi quadrati?

Per ora i quadratini del JounalProject sono stati riposti in alcune scatole di plastica e cartone, in attesa di essere utilizzati. Si potrebbe assemblare i vari pezzi come in un normale lavoro modulare ed ottenere una specie di copertona o wall hanging. Una cosa di questo genere:
E' un'idea, ma non mi piace molto. Senza contare la poca originalità, ci sarebbero problemi pratici, vista la differenza di materiali, spessori, consistenza e peso dei quadrati. Bisognerebbe fissarli tutti su un supporto, dare un "retro" rigido...
***

Originariamente nella mia testa vedevo i quadrati un po' come i giorni nelle pagine di un'agenda. All'inizio dell'anno l'agenda è nuova, si comincia a scrivere le cose ordinatamente, si fanno programmi, si prendono diligentemente appunti... chissà come mai con il passare dei giorni le cose si ingarbugliano, le note vengono scritte in fretta, si usano le pagine per fare disegnini mentre qualcuno ci tedia al telefono e poi non c'è più spazio, si annotano numeri di telefono negli angoli delle pagine e si dimentica la rubrica...insomma il caos!

Con questa idea in testa ecco come vorrei che fossero visti questi quadrati:
Da un lato tutti messi bene ordinati uno accanto all'altro, poi un po' sghembi, poi uno sopra l'altro, poi girati, sospesi, affastellati... come sono i giorni veri della vita vera, insomma.

5.23.2009

il journal project è concluso - JournalProject is over

Journal Project – da diario privato ad inevitabile atto pubblico - from a private diary to a unavoidable public action

  • Affidare ad un piccolo quadrato di filo le proprie emozioni non è solo un esercizio quotidiano. E’molto di più di quello che sembra. This is not only a daily work, a daily exercise. It is much more

  • Portare avanti il Journal Project significa liberare questo lavoro creativo dalla sedentarietà, esporlo a sguardi occasionali, il tutto in totale solitudine. It's an opportunity to take oudoor a private work, usually done by housewives and old maids.

  • In questo modo l'attività manuale diventa a tutti gli effetti oggetto di performance. The Journal Project means to emancipate from sedentariety this type of womanly handcraft taking it outdoors, but also to expose it to casual sights in standard situations and different places, and in total "solitude". This kind of crochet is performance.


Realizzare un progetto come questo prevede capacità organizzative e qualche volta un po’ di faccia tosta. Finchè si trascorrono le giornate a casa il portare avanti il lavoro non presenta problemi. La faccenda si complica in proporzione alla necessità di spostarsi, viaggiare e conciliare impegni ed appuntamenti fuori casa. Diventa fondamentale avere un bagaglio a mano consono, (un piccolo magazzino viaggiabile) e indispensabile il mettersi al lavoro in situazioni e luoghi i più diversi, approfittando di tutti i "momenti morti" della giornata, in qualunque occasione

° O °
una coda per incidente lungo la strada:


oppure un momento di pausa durante la visita ad una mostra:

Avrei voluto poter documentare molto di più le situazioni, gli sguardi, gli incontri che sono capitati nel corso dell’anno. Ho approfittato però di fidanzato, colleghe, amici e devo ringraziare loro per le immagini che sono riuscita a raccogliere, anche se non sono molte. Ho fatto esperienza di indifferenza nei luoghi deputati all’attesa o relax e di curiosità in luoghi deputati al divertimento e alla socialità. Se uncinettare un quadratino è stato sempre identificato dall’occasionale spettatore come realizzazione di una comune presina da cucina (quindi faccenda di scarsa rilevanza)





l’occupare il tavolino di un caffè per esempio con rosei capezzoli all’uncinetto - e qui ero da sola... no foto purtroppo :-( - oppure coprire un sedile del treno di insetti di plastica e filati, ha provocato: interesse, fastidio, ilarità o incredulità.

4.14.2009

4.13.2009

4.12.2009

4.11.2009

4.10.2009

4.09.2009

4.08.2009

4.07.2009

4.06.2009

4.05.2009

4.04.2009

4.03.2009

4.02.2009

4.01.2009

3.31.2009

3.30.2009

3.29.2009

3.28.2009

3.27.2009

3.26.2009

3.25.2009

3.24.2009

3.23.2009

3.22.2009

3.21.2009

11.18.2008

11.17.2008

11.14.2008

11.13.2008

11.12.2008

11.11.2008

11.10.2008